FONDAZIONE
FOTOGRAFIA MODENA

Collezione Internazionale

GLI ARTISTI
A-D
E-H
I-L
M-P
R-W
Y-Ż
Bruce Davidson
1933, Oak Park, Illinois
Bio
Presente in mostre

Tra i più rilevanti autori della fotografia documentaria americana e figura di spicco dell’agenzia Magnum, Bruce Davidson (1933, Oak Park, Illinois) vive e lavora a New York. Autore impegnato, tra il 1961 e il 1965 dà vita a un importante progetto di documentazione sul processo di rivendicazione dei diritti civili degli afroamericani, ritraendo i maggiori leader del movimento così come volti anonimi che diventano emblemi della protesta. La serie East 100th Street (1966) racconta la realtà di un caseggiato dell’East Harlem noto per il degrado abitativo, di cui il fotografo ha frequentato giorno dopo giorno strade e abitanti, raccontando la condizione di povertà senza offuscare al tempo stesso la dignità dei soggetti.
Le sue fotografie sono state presentate nei più prestigiosi musei del mondo: l’ICP di New York, il Walker Art Museum di Minneapolis, il Palais de Tokyo di Parigi, lo Smithsonian Institute di Washington.

10 years old

2007-2017: il racconto del mondo nelle opere delle collezioni fotografiche della Fondazione Cassa di risparmio di Modena

11 marzo - 30 aprile 2017

Vai alla mostra >

Flags of America

CIAC, Foligno

19 marzo - 10 luglio 2016

Vai alla mostra >

Destini/Storie/Vite

Fotografie dalla collezione Fondazione Cassa di Risparmio di Modena al CAMeC di La Spezia

11 luglio - 31 agosto 2014

Vai alla mostra >

Flags of America

I grandi autori americani degli anni '40/'70 in mostra.

15 dicembre | 7 aprile 2013

Vai alla mostra >

Bruce Davidson

Wales, 1965
stampa alla gelatina d’argento
31 x 46,5 cm
© Bruce Davidson / Magnum Photos

Bruce Davidson

East 100th Street, NYC, 1966
stampa alla gelatina d’argento
28 x 23 cm
© Bruce Davidson / Magnum Photos

Bruce Davidson

Black Americans, New York City, 1962
stampa alla gelatina d’argento
20,5 x 30,5 cm
© Bruce Davidson / Magnum Photos

MASTER SULL’IMMAGINE CONTEMPORANEA

invia la tua candidatura per il
MASTER SULL’IMMAGINE CONTEMPORANEA
ENTRO IL 30 GIUGNO