FONDAZIONE
FOTOGRAFIA MODENA

Collezione Italiana

GLI ARTISTI
A-D
F-J
L-P
R-V
Giulio Rimondi
1984, Bologna
Bio
Presente in mostre

Giulio Rimondi nasce nel 1984 a Bologna, vive e lavora tra l’Italia e Beirut.
Nel 2006 si laurea in Lettere e Filosofia all’Università di Bologna, intraprende i primi lunghi viaggi che diventano presto una costante nel suo stile di vita e inizia parallelamente il suo percorso
artistico. Per un periodo soggiorna a New York, dove conosce e frequenta David Alan Harvey, fotografo dell’Agenzia Magnum. Viaggia in Sudamerica, in Africa e in Medioriente. Partecipa a diversi workshop internazionali di fotografia, a New York, in Israele e in Palestina.
“Le coiffeur palestinien” è una serie di quattro fotografie scattate in Libano, nel campo profughi palestinese di Beddawi. L’autore ritrae l’interno della bottega di un barbiere in un mezzogiorno di fine ottobre nell’ora del pranzo che svuota le strade e rende questo come ogni altro paese del Mediterraneo un luogo deserto, quieto ed evocativo. Il tempo rimane sospeso e si dilata nel silenzio della stanza vuota, in un’atmosfera carica di attesa. L’intera bottega trasuda della presenza di chi la vive, nei mobili consunti, nei pettini e rasoi disposti con ordine, nei teli stesi ad asciugare.

Due

Andreoni, Campigotto, Ferrero Merlino, Pirito, Rivetti, Thorimbert

18 settembre | 15 novembre 2009

Vai alla mostra >

Giulio Rimondi
Le coiffeur palestinien, 2008
stampa digitale su carta cotone
90 x 110 cm
© l’artista

Giulio Rimondi
Le coiffeur palestinien, 2008
stampa digitale su carta cotone
90 x 110 cm
© l’artista

Giulio Rimondi
Le coiffeur palestinien, 2008
stampa digitale su carta cotone
90 x 110 cm
© l’artista

Giulio Rimondi
Le coiffeur palestinien, 2008
stampa digitale su carta cotone
90 x 110 cm
© l’artista