FONDAZIONE
FOTOGRAFIA MODENA

Collezione Internazionale

GLI ARTISTI
A-D
E-H
I-L
M-P
R-W
Y-Ż
Hung-Chih Peng
1969, Taiwan
Bio
Presente in mostre

I disegni, le sculture, le installazioni interattive, le performance e i video di Hung-Chih Peng sono opere ironiche che hanno spesso per soggetto un cane, animale che per l’artista riveste un’infinità di significati.
Non è interesse di Peng ritrarre i fedeli amici dell’uomo. Ciò che vuole è adottarne il punto di vista per guardare il mondo attraverso i loro occhi proponendo in tal modo una riflessione sulle classi sociali, sui fenomeni culturali e sui rapporti gerarchici tra animale, uomo e Dio. *Siao-Pai* è la prima di una serie di opere realizzare applicando una piccola videocamera sulla testa di un cane. All’inizio del video il padrone fa di tutto per attirare l’attenzione dell’animale e in sottofondo lo si sente chiamare continuamente: “Siao-Pai, Siao-Pai. Guarda, è il tuo preferito”. Ciò che incuriosisce gli spettatori è il fatto che mentre a volte il contenuto del filmato è riconoscibile, altre non rimane loro cheintuire che cosa stia attirando l’attenzione del cane, che cosa esso vede e pensa. Il contenuto delle immagini presenta significati diversi ed estremamente ambigui; può trattarsi di qualsiasi cosa riprenda la videocamera, ma potrebbe anche rispecchiare la scelta intenzionale di chi filma. Il cane non si rende conto di essere un vettore di immagini: vediamo solo attraverso i suoi “occhi” e ci è preclusa “la visione d’insieme”. Si perde così il filo narrante del video e Siao-Pai, rimane un nome senza corpo. Adottare per le riprese la visuale degli animali è una tecnica che ricorre spesso nei documentari sulla natura, poiché consente di ottenere una visione che appare “autentica”e lontana da quella dell’uomo. Non è questo il caso delle riprese di Peng, che anzi vuole dimostrare come il mondo canino sia indissolubilmente legato al nostro. E ce lo ricorda in modo inequivocabile il monitor su cui è proiettato il filmato, che è posto all’interno di una gabbia.

10 years old

2007-2017: il racconto del mondo nelle opere delle collezioni fotografiche della Fondazione Cassa di risparmio di Modena

11 marzo - 30 aprile 2017

Vai alla mostra >

Asian Dub Photography

14 dicembre | 1 marzo 2009

Vai alla mostra >

Hung-Chih Peng
Siao-Pai, 1999
installazione: gabbia, monitor, lettore DVD
78 x 49 x 48 cm
video a un canale, 30′ 51″
© l’artista

Hung-Chih Peng
Siao-Pai, 1999
installazione: gabbia, monitor, lettore DVD
78 x 49 x 48 cm
video a un canale, 30′ 51″
© l’artista

Hung-Chih Peng
Siao-Pai, 1999
installazione: gabbia, monitor, lettore DVD
78 x 49 x 48 cm
video a un canale, 30′ 51″
© l’artista

Hung-Chih Peng
Siao-Pai, 1999
installazione: gabbia, monitor, lettore DVD
78 x 49 x 48 cm
video a un canale, 30’51”
© l’artista

Hung-Chih Peng
Siao-Pai, 1999
installazione: gabbia, monitor, lettore DVD
78 x 49 x 48 cm
video a un canale, 30’51”
© l’artista

Hung-Chih Peng
Siao-Pai, 1999
installazione: gabbia, monitor, lettore DVD
78 x 49 x 48 cm
video a un canale, 30′ 51″
© l’artista

Hung-Chih Peng
dalla serie “Canine Monk”, 2007
video
9′ 41”
© l’artista