FONDAZIONE
FOTOGRAFIA MODENA

Collezione Italiana

GLI ARTISTI
A-D
F-J
L-P
R-V
Margherita Cesaretti
1982, Assisi
Bio
Presente in mostre

I musei anatomici ebbero un grande sviluppo nell’Ottocento, come ausilio agli studi di medicina. Pur create per scopi puramente scientifici, le statue di cera in essi conservate – raffigurazioni di corpi progressivamente sezionati a mostrare muscoli, ossa e organi – rispettavano al contempo l’eleganza della rappresentazione estetica dell’epoca.
Nelle sue “Cere”, Margherita Cesaretti costruisce una collezione di moderne anatomie, scansioni di figure umane dalla superficie cutanea fino agli strati più interni. I soggetti sono persone comuni, estrapolate dalla vita reale e condotte in un gioco di rappresentazione che sembra congelare la loro vera esistenza. La postura è forzatamente classica e le figure appaiono come custodite entro delle teche museali. Nonostante l’iperrealismo dell’immagine, i corpi ritratti risultano però tutt’altro che reali e ugualmente lontani dall’illustrazione didattica: attraverso la trasparenza della carne, essi sembrano piuttosto ricordare la sostanziale natura corporea della vita umana.

International Departures 2011

Gate 11, Special, Air

18 giugno | 31 luglio 2011

Vai alla mostra >

Margherita Cesaretti
Cere, 2010
stampa a getto di inchiostro
70 x 50 cm
© l’artista

Margherita Cesaretti
Cere, 2010
stampa a getto di inchiostro
70 x 50 cm
© l’artista

Margherita Cesaretti
Cere, 2010
stampa a getto di inchiostro
150 x 66 cm
© l’artista

Margherita Cesaretti
Cere, 2010
stampa a getto di inchiostro
150 x 66 cm
© l’artista

Margherita Cesaretti
Cere, 2010
stampa a getto di inchiostro
150 x 66 cm
© l’artista

Margherita Cesaretti
Cere, 2010
stampa a getto di inchiostro
150 x 66 cm
© l’artista

Margherita Cesaretti
Cere, 2010
stampa a getto di inchiostro
70 x 50 cm
© l’artista

Margherita Cesaretti
Cere, 2010
stampa a getto di inchiostro
70 x 50 cm
© l’artista