FONDAZIONE
FOTOGRAFIA MODENA

Collezione Internazionale

GLI ARTISTI
A-D
E-H
I-L
M-P
R-W
Y-Ż
Willie Doherty
1959, Derry, Regno Unito
Bio
Presente in mostre

La ricerca di Doherty si concentra sin dagli anni ‘80 sui temi della rappresentazione, della sovracodificazione del paesaggio e della retorica dell’identità. L’esser stato testimone diretto del Bloody Sunday, e aver visto in seguito i media negare il massacro avvenuto a Derry quel 30 Gennaio 1972, è stato per Doherty un’esperienza illuminante sull’inaffidabilità della comunicazione. Per questo il suo lavoro è da sempre teso a minare qualsiasi interpretazione univoca e preconfezionata della realtà e a invitare invece lo spettatore a valutare autonomamente la posizione da adottare rispetto a quanto riportato. Le sue fotografie in bianco e nero degli anni ’80 e ’90 mostrano agli spettatori contemporanei una realtà su cui il tempo e la storia hanno lasciato inevitabilmente i loro segni, a cui oggi non possiamo però dare un’interpretazione certa.

10 years old

2007-2017: il racconto del mondo nelle opere delle collezioni fotografiche della Fondazione Cassa di risparmio di Modena

11 marzo - 30 aprile 2017

Vai alla mostra >

Fotografia Contemporanea dall’Europa nord-occidentale

Tom Sandberg. Around Myself

18 settembre 2015 - 10 gennaio 2016

Vai alla mostra >

Willie Doherty

Derry, 1985,

stampa inkjet ai pigmenti

40 x 54 cm

© l’artista

Willie Doherty

Headlights Border Road at Dusk, 1993

stampa Lambda su carta ai sali d’argento

122 x 183 cm

© l’artista

Willie Doherty

Against the Wall, Alleyway Used For Cover on January 30th, 1972, 1992

stampa Lambda su carta ai sali d’argento

122 x 183 cm

© l’artista