FONDAZIONE
FOTOGRAFIA MODENA

Collezione Internazionale

GLI ARTISTI
A-D
E-H
I-L
M-P
R-W
Y-Ż
Wynn Bullock
1902, Chicago
Bio
Presente in mostre

Wynn Bullock entra in contatto con l’ambiente delle avanguardie artistiche degli anni Venti grazie ai suoi numerosi viaggi in Europa ed in particolare a Parigi. Folgorato dagli studi impressionisti e post-impressionisti sulla plasticità della luce e sulla capacità di influenzare la percezione del reale, grazie al lavoro di Man Ray e László Moholy-Nagy, scopre la passione per la fotografia.
Tornato in America, e stabilitosi in California, è l’incontro con Edward Weston a segnare un decisivo punto di svolta nel suo modo di fotografare, portando infatti Bullock verso nuovi orizzonti espressivi. Inizia a concepire la fotografia come qualcosa che va oltre l’oggetto rappresentato, un anello di comunicazione tra il mondo interiore delle idee e quello esteriore della natura. Il suo pensiero artistico, oggetto di continua rielaborazione nel corso degli anni, assume i tratti di una vera e propria filosofia, nella quale l’immagine non è che un mezzo per indagare gli aspetti più misteriosi e spirituali dell’esistenza: le sue fotografie, penetranti ed enigmatiche, sono metafore visive di idee più ampie, come il passare del tempo o l’inevitabilità della morte.

Terre di Uomini

Palazzo Gromo Losa, Biella

27 ottobre 2017 - 7 gennaio 2018

Vai alla mostra >

10 years old

2007-2017: il racconto del mondo nelle opere delle collezioni fotografiche della Fondazione Cassa di risparmio di Modena

11 marzo - 30 aprile 2017

Vai alla mostra >

Flags of America

CIAC, Foligno

19 marzo - 10 luglio 2016

Vai alla mostra >

Flags of America

I grandi autori americani degli anni '40/'70 in mostra.

15 dicembre | 7 aprile 2013

Vai alla mostra >

Wynn Bullock

Rock and Limpets, 1969
stampa alla gelatina d’argento
24 x 19,5 cm
© 1969/2012 Bullock Family Photography LLC