Deirdre
MacKenna

Deirdre MacKenna è ricercatrice, curatrice e direttrice di programmi culturali, dedicati principalmente alla fotografia quale linguaggio fondamentale e progressista nell’arte e nella società contemporanee.

Nata in Scozia, ha studiato al College of Art di Edimburgo e alla State University di New York, Purchase, Stati Uniti.

Fino al dicembre 2013 è stata direttrice della Stills Gallery di Edimburgo, istituendola quale “Centro per la fotografia scozzese” (ww.stills.org) e lavora tuttora con Stills dirigendo l’archivio fotografico scotlandmigration.com in collaborazione con la St. Andrews University e la Drummond Community High School.

Nel 2009 MacKenna ha avviato il programma Cultural Documents per esplorare e documentare come l’arte visuale possa raffigurare le trasformazioni sociali, con una particolare attenzione al fenomeno delle migrazioni umane.

Attraverso la sperimentazione nel campo della curatela e della committenza, la metodologia del Cultural Documents abbina la ricerca di produzioni già esistenti ai processi veri e propri di creazione di progetti: archivi, progetti artistici, pubblicazioni ed eventi.

MacKenna è curatrice e membro del comitato di direzione del progetto Transnationalising Languages, an Arts and Humanities Research Council Translating Cultures, guidato dall’università di St. Andrews di Bristol e Warwick (2013-2016). Il progetto mira a plasmare una nuova struttura per le discipline accademiche di linguaggi moderni attraverso l’interazione di lingue e culture. In qualità di curatrice MacKenna esplorerà il tema dei cambiamenti del linguaggio attraverso la gestione delle residenze d’artista e la realizzazione di mostre nel Regno unito, in Italia, in Australia e in Argentina.

MacKenna, in qualità di ricercatrice, è membro onorario del progetto Rewind Italia adottato dalll’Università di Dundee, presso cui ha intrapreso anche un dottorato dal titolo Building context: curatorial strategies and programme making. Questo studio esplora le strategie della curatela, i doveri di responsabilità dei processi esecutivi e dei loro risultati, e i criteri e l’importanza dei valori culturali recepiti da partecipanti, organizzatori e produttori.

Seminari

Re-definition and ambiguity: the role of photography

25 e 26 gennaio 2014