Filippo
Romano

Nasce nel 1968. Studia all’International Center of Photography I.C.P. di New York, città dove ha vissuto a lungo; attualmente risiede a Milano.
E’ un narratore di città e di spazi urbani. Collabora da diversi anni con la casa editrice Skira nel settore editoriale dell’architettura e ha pubblicato su Abitare, Domus, Io donna, Courrier International. Nel 2007 ha pubblicato il libro Soleritown sull’opera dell’architetto Paolo Soleri e ha vinto il premio Pesaresi/Contrasto con il progetto fotografico OFF China. Il suo lavoro è stato esposto al Festival di Guangzhou, nel febbraio 2005, al Festival di Lianzhou in Cina e al Festival di Roma con Waterfront nel maggio 2009.
Ha esposto alla Biennale di architettura di Venezia nel 2010 nel padiglione Italia con il progetto 106 statale Jonica. Dal 2011 lavora al progetto a lungo termine sul ghetto di Mathare Nairobi, esposto nella mostra MADE IN SLUMS\ NAIROBI alla Triennale di Milano. Nell’ottobre 2012 espone il lavoro Ville Palladiane al Palladio Museum di Vicenza.
Nell’ottobre 2014 il suo lavoro FOUND IN TRANSLATION sul confronto tra l’architettura di Palladio e Jefferson è stato esposto al Canadian Center for Architecture a Montreal.
E’ insegnante dal 2009 nel Master di fotografia di Forma\Naba e dal 2012 insegna fotografia di base alla NABA Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.

Master

Iconografia

Fotografia e architettura. Storie e problemi
2° anno di corso