Luca
Molinari

Nasce nel 1966, si laurea presso la Facoltà di Architettura di Milano nel 1992 dopo un periodo di lavoro e studio trascorso presso la Facoltà di Architettura–TU Delft /Olanda (1989) e l’ETSAB di Barcellona/Spagna(1990-92).

Professore Associato di Storia dell’architettura Contemporanea presso la Seconda Facoltà di Architettura “Luigi Vanvitelli”, Napoli. PhD in storia e teoria dell’architettura presso la Facoltà di Architettura TU Delft (NL).

Ha tenuto workshop e conferenze presso numerose facoltà di architettura italiane e straniere; Guest professor presso l’Accademia di Belle Arti, Facoltà di Architettura di Guang-Zhou (Cina).

Scrive e collabora con riviste italiane e straniere tra cui Lotus, Abitare, Domus, Costruire, Ottagono, Il progetto, Archis, L’architecture d’aujourd’hui, The Plan, Progetti e Concorsi/ Sole24 ore e A+U.

Incaricato negli ultimi anni degli allestimenti e la curatela di diversi eventi legati al mondo dell’architettura contemporanea tra cui: “Le forme del cibo” (Milano, 1996), Stalker (Milano, 1996), “Santiago Calatrava. Work in Progress” (Milano,1998-99), “Effetti Collaterali” (Milano, 2002), “Medaglia d’oro per l’architettura italiana” (Milano, Napoli, Roma, Singapore e Guang-Zhou, 2004-05), “Piero Portaluppi” (Milano, 2004), “Antinapoli” (con Cherubino Gambardella, Vincenzo Trione, Francesco Jodice e Fabrizia Ippolito, Napoli, 2005), “20.06. Annali dell’architettura” (Napoli, 2006), “20.07 Annali dell’architettura” (Napoli, 2007); “Sustainab.Italy. An overview on contemporary Italian architecture” (con Alessandro D’Onofrio, Londra, 2008; Singapore 2009); “Check-in-architecture” (Congresso UIA Torino; Biennale architettura,Venezia, 2008); “Dreaming Milano” (Milano, 2009); “12xMilano” (Milano, 2009); “Environments and Counterenvironments : Experimental media in Italy. The New Domestic Landscape” MoMA 1972 (con Peter Lang e Mark Wasiuta, New York, 2009; SAM Basilea 2010, Barcellona Design Museum, 2010); “Ailati. Riflessi dal futuro” – Padiglione Italia (12 Mostra Internazionale Architettura, Biennale Venezia, 2010).

Dal 1995 è responsabile editoriale per il settore Architettura e Design della casa editrice Skira.

Tra il 2001 e il 2004 è responsabile scientifico per l’architettura e l’urbanistica della Triennale di Milano e membro del comitato scientifico per cui, tra l’altro, ha ideato e curato la prima edizione della “Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana” (2003) e la prima edizione della “Festa per l’Architettura” (2004).

Tra il 2000 e il 2003 si occupa della direzione scientifica del “Progetto Portaluppi” per conto della Fondazione Portaluppi, Milano.

Dal 2007 è responsabile scientifico di “FMG Spazio per l’architettura contemporanea”, Milano.

Tra i 2007 e il 2008 consigliere culturale alla presidenza italiana UIA per il 23° Congresso internazionale UIA, Torino.

Nel 2007 fonda e dirige la rivista annuale “The Skira Yearbook of world architecture” adesso diventata la prima rivista di architettura e design on-line italiana in lingua inglese (www.ymag.it).

Nel 2009 fonda “Viapiranesi srl” con Anna Barbara, studio multidisciplinare specializzato in ricerche avanzate e strategiche nel mondo dell’architettura e del design, e in questo ambito collabora come consulente alla qualità dell’architettura con numerosi enti pubblici e privati.

Curatore del Padiglione Italiano per la 12 Mostra Internazionale di Architettura, Biennale di Venezia, 2010.

Ha pubblicato i volumi: Barcellona: architetture e spazi urbani 1975-1992 (Milano, 1993), (con Mario Fosso), Il grande libro di Laus (Lodi, 1995); Santiago Calatrava (Milano-Ginevra, 1998, edizione italiana, inglese, spagnola e francese), Atlante. Tendenze dell’architettura americana contemporanea. 1990-2000 (Milano-Ginevra, 2001, edizione italiana, francese, inglese), Massimiliano Fuksas. 1970-2005 (Milano-Ginevra, 2005, editioni Italiana, Francese e Inglese), Reggio Emilia Scenari di qualità urbana (Milano-Ginevra, 2007); Continuità: a response to identity crises. Ernesto Nathan Rogers and Italian architectural culture after 1945. (Delft,NL, 2008); Tadao Ando. Musei (Milano-Ginevra, 2009).

Ha inoltre curato la ristampa dei libri di Ernesto Nathan Rogers, Esperienza dell’architettura (Skira, 1996) e Lettere di Ernesto ad Ernesto e viceversa (Archinto, 2000), il numero monografico di “Archis n.7”, 1999 (con Mirko Zardini) dedicato all’architettura italiana contemporanea e Arquitectura Italiana del posguerra/ Post war Italian architecture (con Paolo Scrivano, 2G, n.15, Barcellona 2000), Effetti collaterali (Milano, 2002), La medaglia d’oro per l’architettura italiana (The Plan, 2003), Piero Portaluppi. Linea errante nell’architettura moderna (con la Fondazione Portaluppi, Skira 2003), A+U n.420 “Italian metamorph” (editor invitato, 2005), The Italian Legacy in Washington DC (Skira, 2007); (con Alessandro D’Onofrio) Sustainab.Italy. An overview of Contemporary Italian architecture (Gangemi, 2008), Piuarch, works and projects (Skira, 2010), Ailati. Riflessi dal futuro (Skira, 2010).

Ha ricevuto dalla X Biennale di Architettura di Venezia il Premio Ernesto Nathan Rogers per la critica e la comunicazione d’architettura (2006) e il Jean Tschumi UIA prize per la critica architettonica (2008).

Master

Iconografia

Fotografia e architettura. Storie e problemi
2° anno di corso

Dalla videoteca







DOCENTI ANNO ACCADEMICO 2018-2019

DOCENTI DAL 2011