Silvia
Paoli

1960, Viareggio

Si laurea in Lettere Moderne presso l’Università Cattolica di Milano (tesi sulla fotografia dell’Ottocento a Milano, relatore Luciano Caramel). Dal 1989 collabora con la rivista “AFT. Rivista di Storia e Fotografia. Semestrale dell’Archivio Fotografico Toscano”. Consegue poi, presso la stessa Università, il Diploma di Specializzazione in Storia dell’Arte Contemporanea (corso triennale) con una tesi sul volume Fotografia edito da Domus nel 1943 (relatore Paolo Costantini), pubblicata in Per Paolo Costantini. Indagine sulle raccolte fotografiche (a cura di T. Serena, SNS, 1999).

Dal 1992 è insegnante di ruolo di Lettere nelle scuole secondarie. Dal 2001, per concorso pubblico, è Conservatore dei Beni Culturali, responsabile del Civico Archivio Fotografico di Milano. Dal 2005 è membro ORACLE (International Conference of Photography Curators), dal 2006 fa parte del Consiglio Direttivo della SISF (Società Italiana per lo Studio della Fotografia), dal 2007 è socio ICOM (International Council of Museums).

Diversi sono i progetti scaturiti dall’attività istituzionale: tra gli altri, lo studio della collezione di Lamberto Vitali (Silvana Editoriale 2004), il progetto di committenza pubblica Ex-fabrica, (mostra e catalogo, Silvana Editoriale 2006), il volume dedicato ai rapporti tra fotografia e cinema a Milano (curato insieme a E. Dagrada, E. Mosconi, Fondazione Cineteca Italiana 2007); lo studio sulla fotografia a Milano nell’Ottocento (mostra e catalogo Allemandi 2010), i cicli di conferenze Storie di fotografia, curati dal 2007 insieme a Giorgio Zanchetti dell’Università degli Studi di Milano (Atti degli incontri di studio, in “L’uomo nero. Materiali per una storia delle arti della modernità”, Nuova serie, anno IX, n. 9, dicembre 2012). Partecipa a progetti nazionali e internazionali, tra cui: la mostra sul “Ricetto fotografico” di Brera (a cura di M. Miraglia, M. Ceriana, Milano, Electa 2000); la mostra sulla dagherrotipia in Italia (a cura di M. F. Bonetti, M. Maffioli, Firenze – Roma, Alinari 2003); l’Encyclopedia of Nineteenth Century Photography (a cura di J. Hannavy, New York, Taylor & Francis 2007), per la quale scrive anche la voce Italia; la mostra sulla calotipia in Italia (Éloge du négatif…curata insieme a S. Aubenas, M.F. Bonetti, A.Cartier Bresson, M. Maffioli, Paris – Firenze, Paris Musées – Alinari 2010).

Ė relatrice a diversi convegni, tra cui: Dieci piccoli quaderni. Fotografia, arte, intrecci (Soprintendenza PSAD; Bologna 2006, relazione Paolo Monti e la Pietà Rondanini); Fototeche a regola d’arte (Centro Europeo di Ricerca sulla Conservazione e sul Restauro, Fototeca Giuliano Briganti, Siena 2007, relazione Da Brera al Castello Sforzesco. Genesi, formazione e percorsi delle raccolte fotografiche dei musei milanesi); Attualità, Cultura, Politica. Forme e modelli del rotocalco italiano tra fascismo e guerra, (Università degli Studi di Milano 2008, relazione Cultura fotografica e periodici d’attualità alla fine degli anni Trenta); Photo Archives and the Photographic Memory of Art History – II (Kunsthistorisches Institut in Florenz- Max-Planck-Institut, 2009, relazione Fotografia come documento. Luca Beltrami architetto, storico dell’arte, collezionista, fotografo); Visual Documentation of Art Protection during the Second World War – European Pictures Libraries in Dialogue (Deutsches Dokumentationszentrum für Kunstgeschichte – Bildarchiv FotoMarburg, 2010, relazione Milan Sforza Castle’s Photographic Archive: role and importance of photography for protection and knowledge of art between 1943 and 1944); L’Officina dei Navigli. L’impresa culturale nella Milano del dopoguerra (1945 – 1960) (Università degli Studi di Milano, 2012, relazione La cultura fotografica tra agenzie, editoria e stampa); La fotografia come fonte di storia (Venezia, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, 2012, relazione Dimensione storica e ricerca contemporanea: “storie di fotografia” da un archivio)

Nel 2007 partecipa alla giuria del Premio Paolo Costantini per la saggistica sulla fotografia (Museo di Fotografia Contemporanea).

Tiene lezioni e laboratori in diverse Università (Roma Tor Vergata 2000; Roma Tre 2012 – 2013, Università Cattolica Milano 2007 – 2010) e dal 2011 è docente a contratto di Storia della fotografia presso la Facoltà di Design e Arti IUAV, Venezia.

Nel 2013 ha curato la mostra Luca Beltrami (1853 – 1933). Storia, arte e architettura a Milano ( Sala Viscontea, Sala dei Pilastri, Sala del Tesoro, Castello Sforzesco, Milano, 27 marzo – 29 giugno 2014, catalogo Silvana Editoriale).

Dal 2013 è docente a contratto di Storia della Fotografia presso il Dipartimento di beni culturali e ambientali dell’Università degli Studi di Milano