FONDAZIONE
FOTOGRAFIA MODENA

Archivi Storici

I FONDI
A-P
S-T
Fondo Testi
Descrizione
Presente in mostre

Il fondo è costituito dai negativi scattati dal fotoamatore Ferruccio Testi durata fra il 1912 e gli anni ’50 e si collega principalmente ai suoi interessi: lo sport (in particolare l’automobilismo, il motociclismo, il ciclismo e il calcio) e il canto (è stato presidente della Corale Rossini dal 1939 al ’49). Questi soggetti lo portano a muoversi per tutta Italia, al seguito delle gare sportive, come dei concerti lirici.

L’archivio ha rischiato di essere distrutto dall’alluvione del Panaro nel 1966. I negativi recuperati dall’acqua e dal fango da Franco Zagari, collezionista e fotografo sono stati da questo restaurati e uniti, senza tenere conto delle diverse provenienze, a quelli di Odoardo Gandolfi, storico collaboratore di Testi, rendendo così unico l’archivio dei due fotografi. La parte riguardante l’automobilismo e il motociclismo è stata portata all’estero. L’altra parte dell’archivio, più di 23.800 negativi, è stata acquistata dall’Associazione Raccolte Fotografiche Modenesi Panini, ed oggi è di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

ARTISTI PRESENTI
> Ferruccio Testi


Ferruccio Testi

Modena, via Vignolese, Secondo Circuito automobilistico di Modena, 1928

negativo alla gelatina su vetro

© Fondazione Cassa di Risparmio di  Modena

Ferruccio Testi,

New York, l’arrivo del piroscafo “Stampalia“, 1912

negativo stereoscopico su vetro (particolare), 4,5×10,5 cm

© Fondazione Cassa di Risparmio di Modena