19 novembre | 29 gennaio 2012

Francesco Carbonieri


Francesco Carbonieri

La Belle Époque nell'obiettivo di un amatore

Acquisito nel 2004 dal Fotomuseo Giuseppe Panini, l’archivio di Francesco Carbonieri è un prezioso fondo fotografico composto da oltre 3500 lastre in vetro, negative e diapositive – fra cui 200 rare autocromie a colori – e da circa 1000 positivi.

Realizzate quasi interamente in stereoscopia (tecnica che permetteva una visione tridimensionale), le oltre 70 immagini in mostra regalano l’atmosfera lussuosa e spensierata che si respirava nell’alta borghesia durante la Belle Époque: scorci di vita famigliare – nella villa Carbonieri a Magreta e a Lesignana di Modena – così come i lunghi viaggi in automobile verso le località turistiche più famose degli anni Dieci del Novecento: Biarritz, Parigi, la Costa Azzurra.


> Francesco Carbonieri: dilettante fotografo (di Chiara Dall’Olio)
> Autochrome: quando la fotografia divenne a colori (di Roberta Russo)

dove
Ex Ospedale Sant’Agostino

Largo Porta Sant’Agostino, 228
41121 Modena, Italia

a cura di
Chiara Dall’Olio

ingresso gratuito

Inaugurazione
sabato 19 novembre, ore 18.00

Orari di apertura
martedì/venerdì 11-13 / 15.30-19
sabato e festivi 11–20
lunedì chiuso

Aperture straordinarie
gio. 8 dicembre 11:00–20:00
dom. 25 dicembre 15:00–20:00
lun. 26 dicembre 11:00–20:00
dom. 1 gennaio 15:00–20:00
ven. 6 gennaio 11:00–20:00

Catalogo
112 pag. a colori, Franco Cosimo Panini Editore

Artisti in mostra

Opere in mostra

Francesco Carbonieri

Benzinaie, anni Venti
gelatina al bromuro d’argento, 80 x 107 mm

© Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

Clementina sul litorale della Costa Azzurra, anni Trenta, courtesy Fotomuseo Panini
film color, 58 x 108 mm

In un bar della Costa Azzurra, anni Venti, courtesy Fotomuseo Panini
diapositiva stereoscopica su vetro, 59 x 129 cm

Sosta in Costa Azzurra, 1922, courtesy Fotomuseo Panini
gelatina al bromuro d’argento, 119 x 170 mm

A Milano sui tetti del Duomo, ante 1910, courtesy Fotomuseo Panini
gelatina al bromuro d’argento, 73 x 97 mm

Clementina, 1922, courtesy Fotomuseo Panini
gelatina al bromuro d’argento, 81 x 117 mm

Clementina tra il pubblico delle corse al trotto nell’ippodromo di Modena, 1919, courtesy Fotomuseo Panini
negativo su vetro, 128 x 178 mm

La famiglia Carbonieri, 1915, courtesy Fotomuseo Panini
negativo su vetro, 129 x 179 mm