27 marzo | 5 giugno 2011

Walter Niedermayr


Walter Niedermayr

2005-2010

A distanza di anni dall’ultima personale in Italia, Fondazione Fotografia dedica a Walter Niedermayr una nuova esposizione. Cuore dell’allestimento di Quattro e concepita come una mostra nella mostra, la rassegna comprende oltre 20 opere fotografiche di grande formato e una selezione di video che riflettono gli esiti più recenti del lavoro dell’artista altoatesino, realizzate tra il 2005 e il 2010.

Nato e cresciuto a Bolzano, fin dai primi anni Ottanta Walter Niedermayr concentra la sua attenzione sul paesaggio alpino. Dalla prima serie Alpine Landscapes (1987) fino ai più recenti video l’artista osserva le conseguenze prodotte dall’avanzare del turismo di massa e dall’industrializzazione. Crinali striati dalle linee degli impianti turistici, candide distese di ghiaccio e neve invase da folle di sciatori, orizzonti interrotti dai frastagliati profili dei nuclei urbani di nuova costruzione: il paesaggio ritratto dall’artista appare lontano da ogni rappresentazione estetica del sublime, documentando lo stato di un territorio dove evidenti sono i segni dell’intervento umano. Al tempo stesso la ricerca di Niedermayr si concentra sulle problematiche legate all’atto stesso del fotografare e sui suoi limiti, che traduce in immagini dal forte impianto concettuale. L’artista crea polittici, combinazioni di fotografie affiancate tramite effetti di ripetizione, sdoppiamento e sovrapposizione, che rimandano a interrogativi sulla percezione della realtà.

All’apparenza spettacolari, le opere sono sottoposte a un processo di riduzione di forme e colori, creando un vuoto luminoso che inghiotte l’intera scena e lascia visibili solo gli elementi essenziali. Il sottile equilibrio fra concreta evidenza e illusione della rappresentazione contraddistingue l’intera produzione di Niedermayr, dalle recenti fotografie di montagna a quelle che indagano la percezione dello spazio architettonico – Raumfolgen (1991-2010) e Bildraum (2000-2010) – fino alle immagini realizzate in Iran tra il 2005 e il 2008. Questa serie, cui è dedicata un’ampia sezione del percorso di mostra, si spinge ad indagare un territorio ricco di fascino, dove i resti delle antiche culture convivono con i tratti della modernità.

dove
Ex Ospedale Sant’Agostino
Largo Porta Sant’Agostino, 228
41121 Modena, Italia

a cura di
Filippo Maggia

ingresso gratiuto

Orari di apertura
martedì/domenica 11:00–19:00
lunedì chiuso

Artisti in mostra

Opere in mostra

Walter Niedermayr
Yazd, Iran 37,
2005
stampa inkjet su carta cotone
dittico 104 x 171 cm
104 x 84 cm ciascuna
© l’artista

Walter Niedermayr
Glacier des Bossons 2,
2009
stampa inkjet su carta cotone
trittico 258 x 104 cm
84 x 104 cm ciascuna
© l’artista

Walter Niedermayr
St. Anton am Arlberg 4,
2009
stampa inkjet su carta cotone
dittico 104 x 265 cm
104 x 131 cm ciascuna
© l’artista