9 | 10 giugno 2012

Workshop

Ritratti di Città

workshop con Gabriele Basilico

next
workshop

Ritratti di Città

Gabriele Basilico torna a condurre un workshop a Modena per il terzo anno consecutivo. Grande interprete del paesaggio urbano, da oltre trent’anni fotografa le città del mondo guardandole come fossero organismi viventi. Le sue fotografie costituiscono un archivio della memoria. Lo spazio urbano si evolve costantemente, può essere amato e valorizzato o subire ferite che non sempre si cicatrizzano perfettamente. La città ha un volto e la fotografia può leggerne le espressioni o i mutamenti, decifrarne i segni lasciati dal tempo.

Il workshop è articolato in due diversi incontri organizzati ad oltre un mese di distanza l’uno dall’altro. Il primo week end prevede una parte teorica – in cui Basilico racconterà il proprio lavoro e i partecipanti potranno a loro volta presentarsi mostrando i propri portfolio – e una sessione di ripresa pratica, in cui il fotografo condurrà il gruppo per le strade di Modena spiegando la sua metodologia di lavoro.
Successivamente i partecipanti avranno più di un mese di tempo per sviluppare un progetto, ideato a partire dalle suggestioni ricevute nel workshop. In un incontro conclusivo Basilico revisionerà le fotografie realizzate e i progetti verranno discussi collettivamente.

Quando

9 | 10 giugno 2012


Dove

via Giardini 160,
41124 Modena, Italia


Costo

350 Euro


scarica la scheda di iscrizione
Termini

Le iscrizioni sono ad esaurimento posti. Ogni workshop prevede un numero minimo di 5 e massimo di 15 partecipanti.


Modalità di iscrizione

La scheda di iscrizione va inviata via e-mail all'indirizzo
segreteria@mostre.fondazione-crmo.it o via fax al numero
059 4270357.

Le modalità e i termini di pagamento verranno comunicati via e-mail insieme
alla conferma di avvenuta iscrizione.


Attrezzature e materiali richiesti

- macchina fotografica e cavalletto;
- portfolio stampato o in formato digitale.





Gabriele
Basilico

1944 - 2013, Milano

Gabriele Basilico inizia a fotografare nei primi anni ’70. Dopo la laurea in architettura (1973), si dedica con continuità alla documentazione della città e del paesaggio urbano. Il suo primo progetto fotografico è Milano ritratti di fabbriche 1978-80, ampio lavoro che ha come soggetto la periferia industriale milanese. Nel 1984-5 con il progetto Bord de mer partecipa, unico italiano, alla Mission Photographique de la DATAR, il grande mandato governativo affidato a un gruppo internazionale di fotografi con lo scopo di rappresentare la trasformazione del paesaggio francese. Nel 1991 partecipa alla mission su Beirut, città devastata dalla guerra civile durata 15 anni. Fino ad oggi Gabriele Basilico ha prodotto e partecipato a numerosissimi progetti di documentazione in Italia e all’estero, che hanno generato mostre e libri, tra i quali Porti di mare (1990), L’esperienza dei luoghi (1994), Sezioni del paesaggio Italiano (1998), Interrupted City (1999), Cityscapes (1999), Scattered City (2005), Intercity (2007). Tra gli ultimi impegni: Silicon Valley su incarico del San Francisco M.O.M.A., Roma 2007 realizzato per conto del Festival Internazionale di Fotografia 2008, e Mosca Verticale, progetto fotografico sul paesaggio urbano di Mosca, ripreso dalla sommità delle Sette Torri Staliniane.

Dalla videoteca