1/2/3 luglio 2016

Workshop

Il ritratto: scansione di un’identità

Workshop con Luca Monaco

next
workshop

Il ritratto: scansione di un’identità

Attraversando due generi fotografici, il ritratto e lo still life, e affrontando volta per volta le rispettive difficoltà tecniche, si arriverà a costruire un percorso visivo che possa svelare e raccontare l’identità dei soggetti ritratti. Le nozioni tecniche relative all’illuminazione di un soggetto, all’allestimento di un set, alla modellazione della luce verranno approfondite dal docente durante una tre giorni dedicata prevalentemente alla pratica.

“L’unità di misura del ritratto è la distanza. Distanza fra il fotografo e il suo soggetto, fra il proprio ascolto e l’entità altrui, fra ciò che si è e ciò che non si è o non si è ancora.. La macchina fotografica è in tal senso un registratore di distanze: nessun altro strumento è più potente nel documentare la percezione di un rapporto, persino quando esso si sta ponendo in quell’istante..”

Ai partecipanti viene chiesto di produrre anticipatamente e presentare in sede di workshop, un’immagine di paesaggio – preferibilmente stampata – che rappresenti la loro identità.

Venerdì:

Raccolta delle immagini di paesaggio prodotte come compito dai partecipanti.

Analisi della struttura logico-semantica di tre opere del docente per offrire uno spunto di metodo nella produzione di un ritratto.

Shooting di ritratto.

Sabato:

Fine shooting di ritratto.

Shooting still life.

Domenica:

Fine shooting still life.

Revisione lavori ed editing.

Discussione finale e saluti.

Quando

1/2/3 luglio 2016


Dove

via Giardini 160, Modena


Costo

300 euro


scarica la scheda di iscrizione
Termini

Il workshop prevede un numero minimo di 7 e massimo di 15 partecipanti.
Le iscrizioni avvengono per ordine di arrivo, fino ad esaurimento posti.
Durata: 3 giorni


Modalità di iscrizione

La scheda di iscrizione va inviata via e-mail all'indirizzo formazione@fondazionefotografia.org


Attrezzature e materiali richiesti

Attrezzatura fotografica
Un'immagine di paesaggio, preferibilmente in formato cartaceo, che rappresenti l'identità del partecipante.





Luca
Monaco

Luca Monaco nasce a Lecco nel 1971. Vive e lavora tra Milano e Modena. Dopo un periodo di studi in Filosofia presso l’Università Statale di Milano, sceglie un diverso percorso formativo diplomandosi all’Istituto Italiano di Fotografia di Milano. Per diversi anni ha operato come tecnico luci per compagnie di teatro di Como, ha svolto attività di assistente fotografo in strutture e studi fotografici milanesi. Fotografo freelance, si specializza nel settore dello still life. Nel biennio 2011-13 frequenta il Master di alta formazione sull’immagine contemporanea di Fondazione Fotografia Modena. Inizia la sua attività artistica esplorando i concetti di Storia, identità e memoria.  Nel 2014 prende parte ad un progetto di residenza d’artista presso il CAMEC (Centro arte Moderna e Contemporanea) di La Spezia. Nel 2015 il progetto Malerba entra a far parte dell’archivio on line di Fondo Malerba per la Fotografia. Dal 2017 collabora con la Fondazione Carlo Gajani di Bologna in qualità di curatore. Nel 2017 frequenta presso NetFo-Perugia (Network Italiano Fototerapia Fotografia a Terapeutica Fotografia a ad azione Sociale) un corso annuale di approfondimento in Fototerapia e Fotografia a Terapeutica e a marzo 2018 conclude il percorso partecipando ad una Master Class condotta da Judy Weiser nell’ambito degli eventi promossi dal PSPF (Perugia Social Photo Fest).

Docenze

Il ritratto: scansione di un’identità