12/13/14 maggio e 30 settembre 2017

Workshop

Antonello Faretta: sulla via Emilia

Il cinema tra paesaggio, memoria, ecologia e poesia

next
workshop

Antonello Faretta: sulla via Emilia

Nell’ambito della collaborazione tra Fondazione Fotografia Modena e il Via Emilia Doc Fest, nel 2017 viene proposto un workshop che ha come tema centrale il cinema che si muove tra paesaggio, ecologia e poesia: scenario d’eccezione la via Emilia.

Il workshop sarà di tipo teorico-pratico e intensivo: ciascun partecipante, partendo dalla poetica del regista Antonello Faretta, avrà l’occasione di approfondire la propria visione artistica e le tecniche di scrittura, di regia e di produzione cinematografica.

Durante il workshop ai partecipanti verranno messi a disposizione gli strumenti per ideare, realizzare o perfezionare il proprio film breve – una volta ultimato – sarà proiettato in un’apposita sezione del Via Emilia Doc Festival che si terrà dal 9 al 12 novembre.

Il workshop, strutturato in due diversi momenti, prevede una prima sessione a maggio dove alla parte teorica si intreccerà lo studio e l’ideazione dei film brevi proposti o ideati dai partecipanti.

Un secondo appuntamento, previsto per fine settembre, vedrà protagonisti assoluti i film brevi realizzati dai partecipanti: il docente visionerà i lavori realizzati, e oramai quasi ultimati, per discutere con i partecipanti di stile, contenuti e forma.

L’iscrizione al workshop è aperta a chiunque, cineasti, fotografi, artisti, critici o studenti e semplici appassionati d’arte cinematografica.

Criteri di partecipazione:

A ogni candidato viene gentilmente richiesto di inviare entro il 14 aprile il seguente materiale tramite email a formazione@fondazionefotografia.org:

  • una breve lettera di motivazione
  • il proprio curriculum vitae
  • un sample of work di 3/5 minuti (un estratto del proprio lavoro, uno show reel…).
Quando

12/13/14 maggio e 30 settembre 2017


Dove

via Giardini 160


Costo

350 €


Scheda di iscrizione
Termini

Il workshop prevede un numero minimo di 7 e massimo di 15 partecipanti.
Le iscrizioni avvengono per ordine di arrivo, fino ad esaurimento posti.
Durata: 4 giorni


Modalità di iscrizione

La scheda di iscrizione va inviata via e-mail all'indirizzo formazione@fondazionefotografia.org


Attrezzature e materiali richiesti

Attrezzatura video. Sarà messa a disposizione dei partecipanti l'aula computer della sede didattica per la fase di editing e montaggio (disponibile il software Premiere Pro CC 2017)





Antonello
Faretta

1973, Potenza

Antonello Faretta nasce nel 1973 in Basilicata a Potenza, dove tutt’ora vive e lavora. Regista, produttore e fotografo. Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione presso l’Università La Sapienza di Roma e i workshop con Abbas Kiarostami (Torino), Fernando Solanas, Atom Egoyan, Enrico Ghezzi e Domenico Procacci (Bologna). Per molti anni ha scritto per la rivista cinematografica Filmmaker’s Magazine. Ha collaborato con Abbas Kiarostami, Saverio Costanzo, Peter Del Monte, Babak Payami e con le televisioni Rai Sat Arte e T9.

Tra le sue opere Lei lo Sa, Da Dove Vengono le Storie?, Il Vento, la Terra, il Grasso sulle Mani, 20Venti, Silenced Thoughts, Nine Poems in Basilicata (distribuita dal Netherland Media Art Institute di Amsterdam e dall’austriaca Sixpack Films – distribuzione dei migliori videoartisti internazionali – che al film ha dedicato un esclusivo cofanetto dvd), Transiti, Il Giardino della Speranza tutte presentate in numerosi festival, musei e gallerie d’arte internazionali ottenendo prestigiosi riconoscimenti. Tra questi i festival di Toronto, Berlino, Cannes, Rotterdam, Atlanta e New York, i musei Centre Pompidou di Parigi e il Museo di Arte Contemporanea di Barcellona e la Galerie du Jour di Agnes B. a Parigi. Nel 2002 fonda lo studio di produzione indipendente Noeltan Film con il quale realizza tutti i suoi lavori e produce opere prime di nuovi autori internazionali. Dal 2004 è fondatore e direttore dell’Atelier del Cinema e del Potenza Film Festival per il quale nel 2006 riceve la prestigiosa Targa per Meriti Culturali dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Tra il 2005 e oggi ha ideato ed organizzato numerose attività di alta formazione in Basilicata tra cui i workshop Da Dove Vengono le Storie? con Abbas Kiarostami, Finger Prints con Babak Payami, Verità e Bellezza con Artur Aristakisyan, La Natura delle Immagini con Michelangelo Frammartino e il Master di Alta Formazione in Management della Produzione e Distribuzione Cinematografica.

Nel 2012 cura la supervisione artistica per il documentario collettivo La Basilicata nel Cellulare (realizzato con i telefoni cellulari dagli studenti delle scuole della Basilicata e prodotto dall’Osservatorio Permanente sul Dopo Sisma diretto da Antonello Caporale), film vincitore del Premio Libero Bizzarri (sez. Mediaeducazione). Dal 2012 è il presidente della Rete Cinema Basilicata.

Nel 2015 dopo sette anni vissuti nel paese fantasma di Craco porta a termine il suo primo lungometraggio Montedoro presentato in anteprima mondiale all’Atlanta Film Festival e tra gli altri al Montreal Festival des Films du Monde e Annecy Cinema Italien.

www.antonellofaretta.it

Altri Workshop

16/17 dicembre 2017 - Forlì

Tra verità e interpretazione. L’immagine al confine

Con Giovanni Troilo e Antonello Faretta