Orlando
Myxx

1974, Dolo (VE)

Nato nel 1974 in provincia di Venezia, comincia a fotografare a 8 anni con una Pentax MX.

Consegue una laurea in Filosofia e segue un Master in Etica d’Impresa. Lavora per 10 anni in Banca Etica nell’ambito della Corporate Social Responsability.

Sostanzialmente autodidatta, dopo un lungo periodo di abbandono della pratica fotografica, decide di riattivare un’antica passione sviluppando un percorso di studi in cui si confronta con diversi generi fotografici, diversi stili e diversi maestri, fra cui Enrico Bossan, Francesco Jodice e Simon Roberts.

Segue un corso di Art Training con Daniela Polin, docente del metodo Disegnare con la Parte Destra del Cervello.

Dal 2013 lavora al tema del Gender, realizzando con il poeta Giovanna Frene il progetto poetico-fotografico Maschilità XX, tutt’ora in corso.

 ORLANDO: IN BETWEEN (2016)

Basato su una performance realizzata per esprimere l’esperienza di trovarmi nel mezzo fra i due generi, il trittico mostra a tratti una mummia/bozzolo in bilico fra due polarità e a tratti frammenti di corpo che agiscono in maniera sconnessa e conflittuale. In uno spazio indefinito si muove un corpo senza fisionomia, da un lato sospeso fra un non-più e un non-ancora e dall’altro fatto a pezzi da due forze contrapposte.

L’opera fa parte della serie Orlando, un insieme di lavori che traggono ispirazione dal mio processo di transizione di genere, dal romanzo di Virginia Woolf Orlando. A biography e dai Queer Studies.

La mia ricerca, pur partendo da un’indagine sui processi psicologici e sulle istanze sociali e culturali implicati nel percorso di transizione di genere, cerca però di spingersi oltre lo specifico tema per suggerire una gamma più ampia di significati legati alle dinamiche dell’interiorità.

Link al video: https://vimeo.com/171970822.

ORLANDO: THE ORIGIN (2014-2015)

“Non può continuare a scendere il cuore trasportato dal suo peso, quel peso che lo sopraffà quando ormai non può sostenersi, non può continuare indefinitivamente a scendere senza perdersi.

Si perde il cuore e si fa irreperibile e più che mai se lo si cerca. E quando riappare porta qualcosa che offre in una specie di annunciazione. Poiché esso annuncia qualcosa, annunciando di nuovo la sua presenza. E allora si produce un rinnovamento, un ricominciare quantunque sia lo stesso, come dal principio”

Maria Zambrano

Il lavoro propone, in maniera simbolica, il percorso interiore di interrogazione del mio corpo in rapporto alla mia identità di genere: il riconoscimento dei condizionamenti sociali, lo sprofondamento nelle paure, la rabbia, la riconquista del mio sentire più profondo e originario.

Con questo lavoro cerco di spostare l’attenzione dal genere come fenomeno esteriore, alla dinamica interiore che fonda l’identità di genere.

Opere

Orlando Myxx, Orlando: In Between, 2016, still da video
Orlando Myxx, Orlando: In Between, 2016, still da video
Orlando Myxx, Orlando: In Between, 2016, still da video
Orlando Myxx, Orlando: the origin I, 2014-2015, stampa inkjet
Orlando Myxx, Orlando: the origin IV, 2014-2015, stampa inkjet